Adoratrice di colori, amante di pois, assidua bevitrice di caffe`, fanatica di dolci, felice viaggiatrice , ho vissuto per 9 mesi in Germania come AuPair, 4 anni a Bologna, ha finito il suo primo anno come Au Pair di 3 maschietti a Seattle ed ora si trova a Fairfax Virginia per una nuova esperinza alla pari !

sabato 14 gennaio 2017

Shock culturale inverso - Tornare in Italia dopo 2 anni

Sono rientrata in patria da un pochino ora e devo dire che purtroppo a parte gli amici che mi sono resa conto mi mancassero tantissimo ed il fatto che i voli in Europa costino poco, purtroppo non ho trovato altri lati positivi.  Non mi sono mai trovata troppo a mio agio qui e ora mi sento sopraffatta dalla shock culturale, la maleducazione ed arroganza è ovunque cammini, così mi sento sempre nervosa e a disagio, così vi dedico una lista ( non completa ) del mio shock culturale che ho ricevuto a rientrare nel mio paese. 

- 1 Negozi e servizi chiudono i battenti per pranzo
 È assurdo che non si possa andare in farmacia alla 12.30 e non devo aggiungere altro.

-2 Mancanza di servizi online 
Bisogna recarsi fisicamente sul posto e se poi vuoi qualcosa spedito a casa te lo devi pagare da solo. 
Tutto risulta più lento e mal organizzato. 

- 3 Mancanza di sicurezza 
Mi ero dimenticata delle sbarre alle finestre, non capisco come si possa accetare di vivere una società dove è normale blindare gli appartamenti e sentirsi insicuri. Per non parlare dell'ansia di mettere al sicuro i propri valori quando si gira per strada, contrallare sempre che non ti scippino e dover analizare la gente per formare dei gruppi di persone per sentirsi più protetti, specialmente se viaggi in treno. 

- 4 Ma un sorriso?! 
Ma nemmeno un sorriso e un gentilezza nei negozi, entri al tabacchino ( solo un esempio di un posto in cui mi è capitato di recente ) e non sorrido o tanto meno ti rispondo alla fine quando li ringrazio e gli auguro una buon giornata. Il peggio poi sono le commesse dei negozi che sono antipatiche come un pelo di culo fra i denti. 

-5 immondizia 
Tutto è sporchissimo, rifuti ovunque la gente fuma e la vedi lanciare i mozziconi come se fossero coriandoli ovunque è veramente un comportamento inrispettoso e immaturo. 

-6 Fumo 
Collegato con l'argomento prima ma non solo la gente se ne frega degli altri e fumano mentre camminano nella folla e anche ovunque sui binari mentre aspettano il treno.

-7 Me la faccio nei pantaloni 
Non ci sono bagni e ogni volta che devo uscire da casa mi devo preoccupare di farla e poi dopo in giro di non bere e quelle poche volte che ci sono li devo pagare e sono sporchi che nemmeno un letamaio puzza tanto. 

-8 La mentalità maschilista 
Naturalmente c'è anche negli Stati Uniti ma è una cosa ristretta a certi ambienti e certi tipi di persone con una bassa educazione. Qui si sente in maniera forte ed è molto più visibile, tanto da dover essere un argomento ricorrente. 

-9 Ma i bancomat ?! 
Mi manca non dover preoccuparmi di dover ritirare i contanti ogni volta e poter pagare anche 2€ con la carta. 

-10 Caffè ed Internet 
Oggi per avere il wi-fi sono dovuta andare al McDonald's perché altrimenti è quasi introvabile, che ansia girare con il teleno e sapere che non lo potete ricaricare facilmente. Speravo che i nostri bar stessero cambiando un po' e offrendo servizi migliori e diversi per la gente che vuole studiare e lavorare fuori casa. Non sarebbe bello vederli pieni anziché sempre completamente vuoti con il solito vecchietto ubriacone al bancone?

Spero che questa lista possa fare riflettere, non posso dire di detestare l'Italia ma di sicuro si può fare molto meglio se ci si vuole impegnare a migliorare, mi renderebbe felice vedere dei grandi cambiamenti nel nostro paese. 

Buon non mi sento a casa a tutti!